Camera civile dei reclami del Tribunale d’appello 16.2013.11 del 31.07.2014 (reclamo)

Art. 324a,  324b cpv. 3 CO, art. 16c cpv. 2 LIPG – obbligo del datore di lavoro di pagare il salario durante il periodo di differimento delle indennità di maternità

Di principio l’assicurazione maternità sostituisce l’obbligo del datore di lavoro di pagare il salario in caso di puerperio. Se però una lavoratrice non adempie le condizioni per ottenere le indennità di maternità in virtù della LIPG, il datore di lavoro deve versare il salario. Ne segue che anche in caso di differimento del versamento delle indennità di maternità, lasso di tempo in cui la madre non percepisce alcuna indennità, essa mantiene il diritto al salario donde l’obbligo legale del datore di lavoro di versarlo.

La sentenza: Sentenza CCR 16.2013.11

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Famiglie e figli e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.